Come mantenere a lungo l’abbronzatura?

Come mantenere a lungo l'abbronzatura?
Come mantenere a lungo l'abbronzatura?

Mantenere a lungo l’abbronzatura, anche quando le vacanze paiono un bellissimo ricordo, è possibile.

Vogliamo, infatti, sfatare il falso mito secondo il quale, se per raggiungere il desiderato livello di abbronzatura ci vuole un po’ di tempo e rimanere esposti ai raggi solari per ore e ore, nonché per giorni e giorni, per perdere il bel colorito ci vuole pochissimo.

In parte è vero, perché la breve durata dell’abbronzatura è legata alla sua condizione di difesa. Si tratta infatti di un’azione che la pelle mette in atto per proteggersi dai raggi del sole ed è per questo che si parla di azione transitoria, limitata nel tempo.

Tuttavia, così come ci sono dei semplici segreti per accelerare l’abbronzatura, ce ne sono altri che regalano un effetto duraturo, che consentono cioè di mantenere a lungo il bel colorito ottenuto stando al sole.

Più spesso di quanto si possa immaginare sono le abitudini quotidiane a rappresentare i nemici della nostra tintarella: dando per scontato di fare bene, in realtà si commettono dei piccoli errori. In realtà, basta semplicemente rivedere il modo di lavarci, asciugarci e massaggiarci, per accorgerci che mantenere a lungo un magnifico colorito dorato è più semplice di quanto ci aspettassimo.

1. Idratare con oli corpo e creme

Una delle prime attenzioni da avere per mantenere a lungo l’abbronzatura è idratare il corpo con oli e creme, già a partire dalla prima esposizione al sole. Infatti, tanto per abbronzarsi quanto per mantenere a lungo l’abbronzatura, è fondamentale che non venga mai meno l’idratazione.

Mantenere il corpo idratato consente, infatti, di avere tessuti cutanei sempre morbidi, tenendo lontani problemi quali la secchezza che, come si sa, può portare alla desquamazione della cute e, di conseguenza, alla perdita del tanto ambito colorito ambrato.

Idratazione significa prendersi cura al 100% del fabbisogno idrico del nostro organismo, localmente attraverso il massaggio con prodotti specifici, ma anche assumendo molti liquidi, soprattutto d’estate.

Per combattere il caldo ed evitare la disidratazione e la perdita di luminosità della pelle è, dunque, fondamentale:

  1. bere molta acqua;
  2. consumare le giuste porzioni di frutta e verdura;
  3. assumere cibi ricchi di beta-carotene;
  4. utilizzare cosmetici idratanti;
  5. massaggiare i tessuti per favorire il drenaggio e la penetrazione degli idratanti.

I benefici che una sana abitudine, come bere almeno 2 litri di acqua naturale al giorno, comporta a livello di organismo sono tanti, tra cui anche quelli estetici di avere un corpo idratato e dall’aspetto levigato e, grazie a queste proprietà, riuscire a mantenere l’abbronzatura a lungo.

Non dimentichiamo che possiamo mantenerci idratati anche a tavola, consumando frutta e verdura di stagione, per esempio. A favore dell’abbronzatura è anche utile optare per una dieta ricca di beta-carotene, che stimola e mantiene l’abbronzatura. Questo pigmento vegetale è presente in carote, albicocche, melone, mango, pomodori e peperoni.

Chiudendo la parentesi alimentare, spostiamo l’attenzione verso la cura dell’abbronzatura con prodotti e attenzioni adatti a mantenerla.

Nell’ottica dell’idratazione quotidiana, hanno un ruolo importante creme e oli idratanti per il corpo in grado di prolungare l’effetto dell’abbronzatura.

Dopo ogni esposizione al sole è, infatti, fondamentale prendersi cura della pelle idratandola adeguatamente, con l’obiettivo di ripristinare l’equilibrio idrolipidico, che funziona da barriera protettiva contro gli elementi esterni e le condizioni ambientali.

Per un’idratazione profonda è, quindi, basilare selezionare un prodotto idratante o prolungatore di abbronzatura appropriato, validi alleati per mantenere i tessuti idratati e combattere la secchezza cutanea, ponendo le basi per mantenere un colorito bronzeo il più a lungo possibile.

Per mantenere a lungo l’abbronzatura è, perciò, fondamentale scegliere prodotti idratanti:

  • a base di idratanti come glicerina, burro di karité e oli vegetali per mantenere il giusto equilibrio idrolipidico;
  • con ingredienti lenitivi e calmanti come estratti di camomilla, aloe vera e calendula;
  • con antiossidanti come la vitamina E e il coenzima Q10 per preservare giovinezza ed elasticità cutanea;
  • contenenti piccole percentuali di tirosina, che stimola la melanina.

Scegliendo idratanti che presentano queste caratteristiche, è possibile garantirci l’idratazione e la cura necessarie per mantenere l’abbronzatura a lungo.

Inoltre, per massimizzare l’efficacia di un prodotto idratante, è consigliabile applicarlo su viso e corpo leggermente umidi, più pronti ad assorbire i nutrienti. Basta prendere la giusta quantità di prodotto, distribuirlo uniformemente e massaggiare delicatamente con movimenti circolari per stimolare il microcircolo. Seguendo queste semplici indicazioni, potrai mantenere a lungo l’abbronzatura e preservare la bellezza della tua pelle.

2. Lavare con gel doccia dedicati

Per mantenere un’abbronzatura durevole è importante anche lavarsi con gel doccia dedicati.

Un buon trucco è preferire la doccia al bagno e utilizzare gel doccia specifici che contribuiscono a preservare il colorito. È consigliabile optare per prodotti delicati con texture cremosa o oleosa e formulazioni idratanti, addolcenti ed emollienti. Questi prodotti hanno la caratteristica di:

  1. creare poca schiuma;
  2. non aggredire la cute;
  3. ritardare la desquamazione delle cellule morte;
  4. preservare il film idrolipidico.

L’obiettivo è pulire delicatamente senza rimuovere l’abbronzatura, utilizzando gel doccia con proprietà idratanti. Alcuni idratano e ripristinano lo strato idrolipidico sia della cute che dei capelli.

Questi prodotti non solo prolungano l’abbronzatura, ma si prendono cura di capelli danneggiati e cuoio capelluto secco, risultando perfetti alleati della cura del corpo al ritorno dalle vacanze.

Un consiglio molto utile è quello di evitare di sfregare l’asciugamano sulla pelle, preferendo tamponarla delicatamente, per evitare il rischio di rimuovere l’abbronzatura. Dopo la doccia, è consigliabile applicare una crema nutriente specifica per mantenere l’idratazione della cute.

Seguendo queste pratiche durante la pulizia quotidiana, è possibile preservare l’abbronzatura per un periodo prolungato, mantenendo la pelle morbida e luminosa.

Sempre a proposito di doccia, è bene sapere che durante l’estate e sul finire del periodo estivo sarebbe preferibile usare l’acqua fredda, o almeno tiepida.

In generale, per una doccia che mantenga l’abbronzatura, è consigliabile restare su una temperatura compresa tra i 32 e i 34 gradi. Usare l’acqua troppo calda durante il lavaggio è solo uno degli errori comuni che commettiamo sotto la doccia: il calore dell’acqua può eliminare i lipidi protettivi dell’epidermide, compromettendo la sua idratazione. È importante quindi prestare attenzione alla temperatura dell’acqua per preservare l’abbronzatura e mantenere i tessuti idratati.

3. Doposole e scrub

Anche scrub e doposole sono potenti alleati di un’abbronzatura durevole.

Il loro uso è davvero fondamentale per mantenere a lungo un colorito ambrato.

Gli scrub, in particolare, permettono di:

  1. rimuovere delicatamente le cellule morte e le impurità accumulatesi sulla pelle;
  2. favorire la rigenerazione cellulare;
  3. stimolare la circolazione;
  4. prepararci a ricevere una nuova abbronzatura in modo uniforme;
  5. donare alla pelle una luminosità naturale.

Gli scrub cosmetici, composti da ingredienti cremosi e oleosi, arricchiti con microgranuli o polveri naturali come zucchero di canna, farina di avena o mandorle, noccioli di frutta o sali minerali come il silicio, offrono, infatti, una delicata azione esfoliante, che aiuta a mantenere i tessuti cutanei luminosi e uniformi, rendendo l’abbronzatura resistente per parecchie settimane.

La corretta applicazione dello scrub, dopo aver pulito il viso o il corpo con un detergente, richiede pochi semplici passaggi:

  1. inumidire la zona da trattare;
  2. massaggiare delicatamente;
  3. sciacquare abbondantemente con acqua tiepida.

Nel caso del viso, è consigliabile evitare l’applicazione dello scrub nella delicata zona del contorno occhi.

Non va dimenticato che lo scrub è un trattamento importante non solo per mantenere a lungo l’abbronzatura, ma anche durante il periodo dell’esposizione al sole. In questo modo riusciamo ad eliminare le impurità dalla pelle, creando uno strato cutaneo levigato per accogliere i raggi del sole.

Dopo la doccia e lo scrub eseguito generalmente 2 o 3 volte a settimana, finché la pelle è abbronzata sostituiamo la crema idratante con un doposole dalle proprietà:

  • riparatrici dei danni causati dai raggi UV;
  • idratanti per nutrire la pelle in profondità;
  • lenitive;
  • protettive per salvaguardare l’abbronzatura e aiutarla a durare più a lungo;
  • anti-invecchiamento, per prevenire il deterioramento cutaneo.

Un normale prodotto cosmetico idratante non può svolgere tutte queste funzioni, poiché è privo di ingredienti in grado di riparare immediatamente la pelle. Inoltre, i doposole si differenziano dalle creme nutrienti comuni per la consistenza.

Le creme troppo dense richiedono un massaggio vigoroso per essere assorbite, ma quest’azione non è raccomandabile per una pelle anche solo parzialmente disidratata. Per questo è raccomandabile prediligere cosmetici doposole in crema dalla texture fluida o spray dalla consistenza leggera, che vengano facilmente assorbiti dall’epidermide.

In generale, quando si sceglie un detergente o un idratante per mantenere a lungo l’effetto del sole, è importante optare per prodotti anallergici e dermatologicamente testati.

Adottare, dunque, una beauty routine adeguata, con cosmetici di qualità appositamente formulati per questo scopo, aiuta a mantenere la tintarella con risultati ottimali, regalando benessere al corpo.

Ricordiamo, quindi, che il magnifico aspetto luminoso acquisito con la tintarella non termina necessariamente con l’ultimo giorno al sole. Qualche attenzione e un po’ di cura per noi stessi possono farci sentire piacevolmente in forma anche per parecchie settimane dopo i nostri bagni di sole.