Cambio di stagione: alimenti e vitamine per affrontare l’autunno

Alzarsi la mattina presto è sempre faticoso. Quando poi si passa dal caldo ai primi freddi autunnali, le cose si fanno ancora più complicate. È una cosa del tutto normale: per affrontare l’autunno, il nostro organismo deve abituarsi ai nuovi ritmi, alla nuova temperatura, alle giornate che diventano sempre più corte.

I cambiamenti di temperatura mettono a dura prova fisico e sistema nervoso, rendendoci più vulnerabili all’attacco di virus e batteri, responsabili dei cosiddetti malanni di stagione.

Anche la riduzione delle ore di luce altera il nostro orologio interno, causando uno squilibrio ormonale che porta a ridurre la produzione di serotonina, dopamina ed endorfine, ormoni che influenzano l’umore. Di conseguenza è più facile sentirsi stanchi e affaticati.

Ecco perchè per affrontare l’autunno al meglio diventa essenziale fare attenzione all’alimentazione.

Per ritrovare l’energia necessaria per studiare e lavorare, oltre che per rinforzare l’organismo in vista dei virus influenzali in agguato, è indispensabile introdurre una quantità adeguata di vitamine e sali minerali, sia attraverso un’alimentazione varia e bilanciata, sia integrando, qualora fosse necessario, con il consumo di un integratore multivitaminico.

Ecco allora 3 vitamine importanti per il nostro organismo che ci consentiranno di affrontare l’autunno con il piede giusto

Vitamina B6: rinforza il sistema immunitario

La vitamina B6 protegge l’organismo da virus e batteri responsabili dei malanni di stagione.
Si trova nella carne, nel latte, nei cereali integrali, negli spinaci, nei piselli e in pesci come tonno e salmone.

Il suo fabbisogno giornaliero varia a seconda del sesso. Per le donne il limite è di almeno 1,1 mg al giorno, per gli uomini sale a 1,5 mg. La carenza di vitamina B6 può causare anemia ipocromica e può facilitare la formazione di calcoli nei reni.

Vitamina PP: la vitamina del “buonumore”

Conosciuta anche come B3 o niacina, la vitamina PP è una preziosa alleata per affrontare l’autunno: è coinvolta nella produzione di serotonina, neurotrasmettitore fondamentale per il benessere emotivo.

È contenuta nelle carni bianche, negli spinaci, nelle arachidi, nel fegato di manzo, nel lievito di birra e in alcuni pesci come il salmone, il pesce spada e il tonno. Il suo fabbisogno giornaliero si aggira sui 14 mg/g per le donne e 18 mg/g per gli uomini.

Vitamina B5: protezione per pelle e capelli

Oltre a svolgere un ruolo fondamentale nel metabolismo di grassi, proteine e carboidrati, la vitamina B5 è coinvolta nella sintesi di colesterolo e ormoni. In particolare, è indicata per la protezione di pelle e capelli, per prevenire stati di stanchezza e per la cicatrizzazione di ferite e ustioni.

Gli alimenti più ricchi di vitamina B5 sono i legumi e le frattaglie, ma anche il tuorlo d’uovo, i funghi essiccati, il lievito di birra e il fegato di suini, bovini e ovini. l fabbisogno giornaliero di vitamina B5, corrisponde a circa 4-7 mg, quantità sufficiente a mantenere un buono stato di salute generale.

Se hai problemi con qualche alimento e non riesci a garantirti il fabbisogno di alcune di queste vitamine, indispensabili per affrontare l’autunno nel migliore dei modi, puoi sempre ricorrere al consumo di qualche integratore multivitaminico.

Sullo shop online di Farmaè trovi una vasta gamma di prodotti: https://www.farmae.it/farmaci-da-banco/vitamine-multivitaminici.html?price=7-14
Chiedi sempre consiglio al tuo farmacista o al tuo medico prima di iniziare con il consumo di un integratore, oppure rivolgiti al nostro servizio clienti per info e dettagli su tutti i prodotti.