Vermi nei cani: come riconoscerli ed eliminarli

Vermi nei cani: come riconoscerli ed eliminarli

I vermi nei cani sono parassiti comuni che infestano l’intestino e, nei casi più gravi, il cuore e i polmoni dell’animale, causando diversi disturbi.

Prevenire o curare le parassitosi è, dunque, fondamentale per il benessere del cane e per scongiurare il rischio di trasmissione dei parassiti ad altri animali e all’uomo (zoonosi).

Per questo motivo è consigliabile somministrare al cane farmaci antiparassitari e mantenere pulito il suo ambiente.

Vista l’importanza della salute del tuo animale domestico, qui di seguito conosceremo in modo più approfondito i diversi tipi di vermi dei cani, i sintomi che essi provocano e le cure disponibili per contrastare efficacemente l’infestazione, preservando la salute e il benessere dell’animale e dell’ambiente in cui vive.

Come capire se il cane ha i vermi

Come abbiamo anticipato, capire se il cane ha i vermi è fondamentale per garantire benessere all’animale e prevenire potenziali rischi per la salute umana.

Partiamo, dunque, dai principali sintomi che possono indicare la presenza di parassitosi:

  • diarrea;
  • defecazione alterata;
  • presenza di sangue nelle feci;
  • alterazione della crescita;
  • stanchezza e apatia;
  • prurito vicino all’ano;
  • pulci;
  • tosse;
  • difficoltà respiratoria;
  • tendenza al sanguinamento.

La diarrea è un problema comune quando i cani hanno i vermi. Questo perché i parassiti rendono le funzioni intestinali del cane disordinate, facendo sì che non riesca ad assorbire i nutrienti correttamente. A volte, nelle feci si può anche notare la presenza di muco o sangue, prova del fatto che l’intestino potrebbe essere irritato o che i parassiti si stanno nutrendo del suo sangue.

Il colore del sangue nelle feci può fornire ulteriori informazioni sulla posizione e sulla gravità dell’irritazione intestinale. Se è rosso può essere indice di un’irritazione nella parte terminale dell’intestino, mentre il sangue scuro potrebbe suggerire un’azione ematofaga dei parassiti.

Nei cuccioli, l’infestazione da vermi può addirittura ostacolare la crescita poiché i parassiti sottraggono loro i nutrienti necessari. Questa delicata condizione può manifestarsi con difficoltà nell’aumentare di peso, un manto secco e rado, oltre a segni di disidratazione.

Anche la stanchezza e l’apatia possono derivare dalla sottrazione di energia da parte dei parassiti, che interferiscono con il normale metabolismo del cane. Inoltre, se il tuo quattro zampe mostra segni di prurito vicino all’ano o ha pulci, potrebbe essere infestato dai vermi, specialmente se sono visibili delle strutture bianche vicino all’ano.

Nei casi più gravi, parliamo di dirofilariosi, ovvero un’infestazione da vermi trasmessa dalle zanzare. La loro puntura introduce larve di vermi nel cane che crescono e causano danni al cuore e ai polmoni, per questo il giusto antiparassitario può proteggere il tuo amico a quattro zampe.

Mentre gli strongili polmonari, trasferiti attraverso le lumache, viaggiano nei polmoni del cane, causando problemi respiratori e danni ai tessuti.

I sintomi comuni includono tosse, difficoltà a respirare, stanchezza e perdita di peso, talvolta con gravi complicazioni.

Eliminare i vermi dal cane

L’infestazione da vermi nei cani è un problema comune, ma la diagnosi e il trattamento possono essere complessi.

La diagnosi dei vermi intestinali si basa spesso sull’esame delle feci del cane per individuare la presenza di uova o larve. Bisogna precisare che, poiché questi parassiti non sempre rilasciano uova o larve, è consigliabile raccogliere campioni fecali per diversi giorni consecutivi per un esame accurato. Per la dirofilariosi cardiopolmonare, invece, il veterinario preleva un campione di sangue per individuare la presenza di microfilarie.

Una volta diagnosticata l’infestazione da vermi, il trattamento dipende dal tipo di parassita. Esistono diversi farmaci antiparassitari disponibili, come compresse ed oli contro i vermi, paste o trattamenti spot-on, che possono essere prescritti dal veterinario e che sono generalmente adatti ai vermi intestinali. Il trattamento per la dirofilariosi è, invece, più complesso e richiede una gestione specialistica a causa dei potenziali effetti collaterali e delle complicazioni associate.

Nel cane, il tempo necessario per guarire da una parassitosi dipende da diversi fattori, tra cui:

  1. tipo di parassita;
  2. gravità dell’infestazione;
  3. trattamento somministrato.

In generale, i trattamenti antiparassitari possono richiedere da alcuni giorni a diverse settimane per eliminare del tutto i parassiti. Ma come abbiamo detto, in casi più gravi o complicati, potrebbe essere necessario un periodo di trattamento più lungo e diversi cicli di farmaci. È, comunque, sempre fondamentale seguire attentamente le indicazioni del veterinario e completare l’intero corso di trattamento prescritto per garantire una guarigione efficace e prevenire recidive. Periodici controlli veterinari possono essere necessari per monitorare il recupero e adattare il trattamento in base alla risposta del cane.

In casi di infestazioni molto gravi, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per eliminare completamente i parassiti. Questo può rendersi necessario a causa di diversi fattori, come la resistenza ai farmaci o il danneggiamento dell’intestino o dell’area interessata da parte dei vermi. L’intervento chirurgico può, perciò, essere un’opzione quando i trattamenti convenzionali non sono efficaci.

Possiamo, dunque, capire quanto sia importante la prevenzione della parassitosi intestinale, per la quale è generalmente sufficiente una profilassi antiparassitaria, mentre la prevenzione della dirofilariosi richiede un approccio più impegnativo e prevede trattamenti preventivi mensili, specialmente nelle aree ad alto rischio di trasmissione.

Va detto che, nonostante gli sforzi per prevenire l’infestazione, è importante porre sempre attenzione ai possibili sintomi e, se si sospetta un’infestazione da vermi, è fondamentale consultare immediatamente il veterinario per un’attenta valutazione e un piano di trattamento adatto.

Con una corretta gestione e una profilassi regolare, è possibile proteggere i cani dai rischi associati all’infestazione da vermi e garantire loro una vita sana e felice.