Bellezza della pelle: cosa fare per contrastare la formazione delle rughe

Quando si parla di bellezza e salute delle pelle, specialmente se il tema è legato all’invecchiamento e alla formazione di rughe, il dibattito si fa sempre più accesso e capirci qualcosa nel marasma di informazioni che si trovano sul web (e non solo) può rivelarsi un’impresa.

Facciamo un po’ di chiarezza: con il passare degli anni la nostra pelle perde quella che viene definita “riserva funziona”, vale a dire la capacità di generare nuovi strati di pelle e che ovviamente ha un numero limitato di attività.

Questo significa che se a vent’anni subiamo un trauma alla cute, oppure facciamo un trattamento aggressivo, la nostra pelle è in grado in 12 ore di tornare alla normalità. A 30 e 40 anni ci metterà un po’ di più, dopo i 50 questa riserva funzionale potrebbe esaurirsi e lasciare la pelle più secca, più segnata, più devitalizzata.

Su questo ci possiamo bene poco, ma una cosa che si dovrebbe evitare è stressare eccessivamente la pelle con trattamenti aggressivi come peeling chimici, needling, microdermabrasione o laser, che sì danno ottimi risultati nell’immediato ma che a lungo andare provocheranno danni non più riparabili.

Cosa si può fare per prevenire la formazione di rughe?

Qualcosa che si può fare c’è, ma bisogna “comportarsi bene”. Il che significa, ad esempio, proteggere la pelle dai fattori ambientali: primo fra tutti il sole, ma anche freddo, vento e smog.

Un’altra cosa fondamentale è struccarsi sempre, mattina e sera, utilizzando dei prodotti che non siano troppo aggressivi. Uno degli errori più comuni, commessi soprattutto coloro che hanno una pelle più grassa, è quello di usare detergenti molto forti nell’obiettivo di “sgrassarla”.

Questa abitudine è sbagliata, perchè si rischia di far perdere alla pelle la capacità di fungere da barriera per i fattori esterni, aumentando la possibilità di irritazioni, secchezza o di avere comunque una pelle più segnata.

Un ruolo cruciale lo gioca, e non potrebbe essere altrimenti, l’alimentazione: per garantirsi una pelle elastica bisogna seguire una dieta sana ed equilibrata, ricca di vitamine (mangiare quindi molta frutta e verdura), fondamentali per avere una cute sana e tonica.

Anche seguire uno stile di vita sano può contribuire a contrastare la formazione di rughe. Bisogna dormire molto ed evitare di fumare: alcuni studi hanno evidenziato come il fumo di sigaretta produca delle sostanze ossidanti che riducono il collagene, la sostanza che rappresenta la struttura della nostra pelle, ne determina la perdita di tono e la comparsa delle rughe.

A differenza di quello che molti pensano, il collagene non è elemento esterno al corpo umano, bensì una sostanza prodotta naturalmente dall’organismo che rende la pelle più compatta e luminosa; inoltre la mantiene giovane e più resistente ai segni del tempo e alle lesioni, impedendo la formazione di inestetismi e rughe.

Il collagene rappresenta il 75% della nostra pelle, con l’avvicinarsi dei quarant’anni perdiamo circa il 40% del nostro collagene e il 50% del nostro acido ialuronico. Una buona soluzione dunque può essere rappresentata dall’applicazione sulla cute di creme che stimolino la produzione naturale di collagene.

Come la gamma Resveratrol Lift di Caudalie che corregge le rughe, rassoda e rimpolpa la pelle grazie all’unione brevettata del Resveratrolo di vite, dell’acido ialuronico e di un booster vegano di collagene. I risultati sono impressionanti: la produzione naturale di collagene è moltiplicata per 5 e la produzione naturale di acido ialuronico per 2*.
Vuoi provarla? Puoi acquistarla con pochi click direttamente su farmae.it

*test genetico in vitro condotto da Harvard e Caudalie