Tintura per capelli: le sostanze da evitare per proteggere i capelli

Nonostante la cura e la protezione dei capelli occupino i primi posti nella lista delle preoccupazioni di ogni donna, andare dal proprio parrucchiere di fiducia non sempre è possibile. Quando il tempo scarseggia e le cose da fare sono tante, bisogna trovare soluzione alternative.

Uno dei cosmetici usati dalle donne è proprio la tintura dei capelli fai da te, alleato indispensabile per chi vuole cambiare look in poco tempo o ha semplicemente la necessità di coprire i capelli bianchi.

Questi prodotti si trovano facilmente in farmacia, quindi anche sul nostro shop, ma esistono talmente tante varianti e tipologie, che orientarsi a volte diventa un’impresa. Soprattutto quando bisogna scegliere il prodotto giusto che non risulti nocivo per la salute dei nostri capelli.

Le tinture infatti contengono una lista infinita di ingredienti chimici e potenziali allergeni, ma per sentirsi sicure non è sufficiente acquistare quelle che in etichetta presentano la scritta “senza ammoniaca”.

In questo articolo allora vogliamo focalizzare l’attenzione sulle sostanze aggressive che potrebbero determinare allergie o altre reazioni a causa di un utilizzo prolungato di formulazioni che le contengono.

Tinture per capelli: le sostanze da cui stare alla larga

Come per ogni prodotto che acquistiamo (non solo in farmacia), soprattutto quelli che non conosciamo, il consiglio è sempre quello di leggere con attenzione le etichette riportate sulle confezioni.

Parlando di tinture per capelli, sono diverse le sostanze da cui è meglio stare alla larga. Vediamo quali:

  • ammoniaca: una sostanza estremamente volatile dall’odore pungente e sgradevole, che, in caso di esposizione prolungata nel tempo, può essere nociva per la salute.
  • resorcina: ricavata dal benzene, cancerogeno di tipo 1, è irritante per la pelle, gli occhi e l’apparato respiratorio, può causare allergie ma anche una probabile interferenza col sistema endocrino. Oltre a tutto questo, è altamente inquinante e persistente nell’ambiente.
  • oli minerali: a differenza di quanto si possa pensare, non sono affatto nutrienti ma creano un vero e proprio film sul capello, facendolo apparire lucente ma impedendo di fatto il passaggio di sostanze nutrienti ed idratanti. A lungo andare rendono il capello spento e senza tono. Oltre all’effetto occlusivo sul capello, sono spesso causa di reazioni allergiche e irritazioni.
  • alcool: questa sostanza aggredisce il cuoio capelluto rendendo il capello sfibrato e crespo;
  • pigmenti chimici: se presenti in alto numero e concentrazione, a causa del loro potere allergizzante, possono causare prurito e fastidio durante il tempo di posa o delle vere e proprie reazioni cutanee.

Come scegliere la tintura più naturale

Se teniamo alla salute dei nostri capelli, saper scegliere dunque diventa fondamentale. Il nostro consiglio è quello di privilegiare prodotti che limitino l’uso di ingredienti a potenziale allergenico o aggressivi per cute e capello, e che siano possibilmente arricchiti da estratti vegetali attentamente selezionati, meglio se biologici, che conferiscono idratazione, nutrimento e protezione grazie alle loro proprietà benefiche.

Uno dei brand che da anni è capace di garantire risultato colore e tolleranza cutanea è senza dubbio Herbatint: il suo Gel Colorante Permanente rispetta al 100% queste caratteristiche, con una formula delicata testata dermatologicamente su pelle sensibile certifica la sua ottima compatibilità cutanea anche per le pelli più delicate.
Copre efficacemente e in maniera duratura i capelli bianchi in soli 40 minuti, con un effetto colore decisamente naturale.

La sua formula, arricchita da 8 estratti vegetali biologici per nutrire e proteggere capelli e cute, e preservare l’intensità del colore. Facile da mescolare e applicare grazie alla consistenza in gel e alla sua formula inodore.

Herbatint inoltre rispetta la natura: il prodotto è multiuso, permettendo di conservare la parte non miscelata per più applicazioni. I flaconi e i guanti d’applicazione sono in plastica totalmente riciclabile, mentre il packaging è realizzato con carta non patinata e di origine controllata.

Scopri tutti i prodotti e le colorazioni nella sezione dedicata su farmaè.it.