Combattere l’ipersudorazione ascellare: cause e rimedi

L’ipersudorazione ascellare, detta anche iperidrosi, si caratterizza per l’abbondante produzione di sudore (spesso accompagnato da un tipico odore acre, sgradevole e pungente) da parte delle ghiandole sudoripare situate in prossimità delle ascelle.

Con il termine iperidrosi ci si riferisce alla sudorazione eccessiva non provocata dall’aumento della temperatura. Solitamente riguarda le piante dei piedi, i palmi delle mani, le ascelle ed il viso.

L’iperidrosi viene detta primaria quando viene scatenata soprattutto dall’ansia, situazione molto frequente nella pubertà; si dice secondaria quando, invece, è conseguenza di altre patologie come l’obesità, l’ipertiroidismo o altre disfunzioni.

Le cause dell’ipersudorazione ascellare

Una sudorazione ascellare diviene sovrabbondante (iperidrosi) e maleodorante (bromidrosi) in alcune circostanze:

– situazioni di tensione e stress che stimolano le ghiandole apocrine e sudoripare a produrre massicce quantità di sudore;
– queste ghiandole sono molto influenzate dagli stimoli ormonali: non a caso l’ipersudorazione ascellare dei ragazzini durante la pubertà risulta particolarmente maleodorante;
– può essere dovuta ad alcune patologie: ipertiroidismo, ipoglicemia, depressione, obesità);
– anche l’alimentazione può giocare un ruolo nell’ipersudorazione ascellare

Come contrastare l’eccessiva sudorazione

Il primo e più importante rimedio per contrastare l’ipersudrazione ascellare è senza dubbio avere un’adeguata igiene personale. Se necessario, anche lavando le ascelle con acqua e sapone delicato più volte al giorno

Immediatamente dopo bisogna applicare un deodorante a lunga durata o antitraspirante. A questo scopo ti rimandiamo alla sezione dedicata sul nostro shop, dove puoi cercare tra decine di prodotti anti sudore e deodoranti che possono fare al caso tuo: https://www.farmae.it/cosmetici/per-il-corpo/antisudore.html

Un’adeguata igiene personale passa anche dall’indossare abiti sempre puliti: se soffri di ipersudorazione ascellare, prediligi quelli in cotone o altre fibre naturali, favoriranno la respirazione della pelle.

La depilazione le, anche in inverno, rappresenta un altro buon rimedio per contrastare l’ipersudorazione ascellare: i peli delle ascelle, non solo causano una maggiore sudorazione, ma intrappolano i batteri che sono causa del cattivo odore e quindi ne amplificano la portata.

Come detto l’eccessiva sudorazione è spesso causata dallo stress emotivo. Anche se è più facile a dirsi che a farsi, se si soffre di ipersudorazione ascellare è bene cercare di rilassarsi anche nelle situazioni che sembrano più difficili da superare.

Infine un consiglio sull’alimentazione: il cibo non contribuisce a diminuire la puzza di sudore, per cui, oltre a raccomandarti di seguire una dieta sana e bilanciata, ti posso indicare alcune da evitare:

– tutte le bibite contenenti caffeina, teobromina e teina sono sconsigliate perché stimolano la produzione di sudore
– da evitare anche alimenti speziati come curry e paprika, cipolla e aglio, veri alleati delle esalazioni ascellari maleodoranti;
– anche il pesce e gli asparagi possono peggiorare l’odore di sudore ascellare