Eliminare le verruche: consigli e trattamento

In molti pensano che le verruche siano un problema che riguarda solamente bambini e persone che frequentano piscine o palestre. In realtà possono colpire chiunque: può bastare un calo del sistema immunitario o un periodo di forte stress.

Le verruche sono escrescenze della pelle che possono svilupparsi su diverse parti del corpo e assumere varie forme, ma solitamente tendono ad invadere le aree calde e umide e comparire in prossimità di taglietti o graffi su mani e piedi.

Sono causate dal virus della famiglia del papilloma virus umano (HPV), molto contagiose e possono comparire anche a distanza di mesi dal contagio. Di solito le verruche non sono dolorose, ma se compaiono in zone del corpo soggette a movimenti o contatti continui (come ad esempio le piante dei piedi) possono risultare molto fastidiose.

Trasmissione del virus e sintomi

Come detto il virus è contagioso e può essere trasmesso tramite contatto diretto pelle a pelle, oppure attraverso da oggetti o superfici contaminate, come un pavimento. Ecco perché è più facile contrarre il virus in luoghi molto frequentati come le piscine o negli spogliatoi delle palestre.

Va detto che ci si può anche auto-infettare toccando la verruca e poi toccando un’altra parte del corpo e si può infettare un’altra persona condividendo l’utilizzo di oggetti personali come asciugamani o rasoi.

È giusto sottolineare comunque che il contatto con una verruca di qualcun altro o con un ambiente contaminato non causa automaticamente il contagio. Ci sono soggetti più predisposti, soggetti che in quel preciso momento attraversano un particolare periodo di stress o per qualche motivo si ritrovano livello di difese immunitarie più basso del solito.

In base a dove compaiono le verruche possono essere di vario genere. Le verruche comuni possono insorgere in ogni parte del corpo; le verruche plantari interessano la pianta dei piedi e spesso sono dolorose. Le verruche delle mucose compaiono sulla bocca o sui genitali; le verruche filiforme si formano all’interno o nelle vicinanze della bocca, degli occhi o del naso.

Come già detto in precedenza, possono trascorrere settimane o addirittura mesi dal contagio alla comparsa della prima verruca, che si presenta come una piccola escrescenza che può svilupparsi singolarmente o in gruppi.

Generalmente non causano dolore e solo in rari casi possono provocare sanguinamento o prurito. Assumono un colore biancastro e sono ruvide al tatto.

La terapia consigliata da Farmaè

Difficilmente le verruche creano problemi più seri, tant’è che nella stragrande maggioranza dei casi tendono a sparire spontaneamente senza alcun trattamento. La miglior cura, infatti, è senza dubbio la prevenzione. Basta seguire alcuni piccoli accorgimenti per ridurre il rischio di contrarre il virus.

Ad esempio lavare mani e piedi regolarmente ed accuratamente; non usare asciugamani o indumenti altrui. Per chi pratica sport, è consigliabile evitare camminare scalzi in piscina e negli spogliatoi frequentati da persone che praticano qualsiasi attività.

Soprattutto in palestra, inoltre, è consigliabile utilizzare i guanti e con un asciugamano le attrezzature prima di utilizzarle.

Per eliminare le verruche particolarmente fastidiose, è possibile ricorrere all’utilizzo di alcuni farmaci da banco che puoi facilmente trovare sullo shop online di Farmaè.

Come ad esempio Dermovitamina Verruche CryoSpray: preparato indicato per il trattamento crioterapico di verruche di mani e piedi e papule da mollusco contagioso. Nella maggior parte dei casi è su ciente un solo trattamento. Se la verruca non scompare entro due settimane, il trattamento può essere ripetuto.

In alternativa consigliamo anche Verrukil Gel, trattamento per la rimozione delle verruche comuni, plantari e a mosaico. Permette l’eliminazione delle verruche comuni e plantari grazie alla forte azione cheratolitica della nuova formulazione di sxl, che provoca assottigliamento costante del tessuto rugoso della verruca