Rimedi e consigli contro la pressione bassa

pressione bassa - ipotensione

Un disturbo comune a molte persone che si manifesta spesso nelle giornate più calde è un forte abbassamento della pressione, clinicamente noto con il nome di ipotensione (pressione bassa).

Si tratta di un disturbo non particolarmente grave, ma abbastanza invalidante. I sintomi con i quali generalmente si manifesta sono plurimi, tutti facilmente riconoscibili e controllabili. Nella maggior parte dei casi la pressione bassa è distinguibile da un auto diagnosi, nonché da un auto misurazione e per far tornare i valori della pressione arteriosa ai livelli ottimali si possono seguire i consigli qui di seguito.

Tuttavia chiariamo fin da subito che se con gli accorgimenti che vi presentiamo la situazione non cambia, la scelta migliore da fare è quella di consultare il proprio medico.

Come si riconosce l’ipotensione: i sintomi

Come abbiamo detto, i sintomi tipici della pressione bassa si distinguono con facilità: quelli più frequenti sono una grande stanchezza e spossatezza accompagnata da una sensazione di nausea. Normalmente questo comporta quindi debolezza ed anche cattivo umore, oltre che irrequietezza causata dalla difficoltà di concentrazione e dalla vista annebbiata.

Nei casi più acuti a queste situazioni conseguono anche un aumento della frequenza cardiaca e respiratoria ed una contrazione della diuresi, disturbi che hanno bisogno di essere contrastati tempestivamente con un po’ di relax. Quando infatti il battito cardiaco aumenta e cresce anche la frequenza respiratoria, tanto da avere affanno, vuol dire che è stato raggiunto il limite e serve agire subito, onde evitare un aggravarsi della situazione o, nel peggiore delle ipotesi, svenire col rischio di farsi seriamente male. Quel che si può fare è quindi stendersi appoggiando la schiena a terra e sollevare le gambe, slacciando gli eventuali abiti stretti che potrebbero impedire la corretta circolazione del sangue.

Al di là di questi cali repentini della pressione che danno luogo a momenti poco piacevoli, la diagnosi si determina con la misurazione della pressione. Un valore di riferimento che indichi la gravità dell’ipotensione non c’è, va comparato appunto con i sintomi. In ogni caso, si parla di pressione bassa quando il valore della pressione sistolica è inferiore a 120 mmHg e quello della pressione diastolica è più basso di 80 mmHg.

Come rimediare in maniera naturale alla pressione bassa

L’alimentazione è fondamentale per la nostra salute, come recita un famoso detto “A tavola non si invecchia” e nemmeno ci si ammala. Infatti per contrastare i disturbi dell’ipotensione ci viene incontro proprio il cibo, in particolar modo gli alimenti ricchi di acqua e sali minerali, come la frutta e la verdura a foglia verde, tra cui zucchine, lattuga e spinaci per esempio.

Per quanto riguarda la frutta, che può essere assunta al naturale oppure con frullati o centrifugati, si consiglia quella non diuretica, ananas ed anguria andrebbero evitati.
Vanno dunque bene arance, limoni, fragole, kiwi e ciliegie e molto consigliati sono anche la frutta secca e i bastoncini di liquirizia al naturale, da mangiare come spuntino a metà mattina e/o pomeriggio.

Sempre a livello di alimenti facciamo presente che alleati della salute in caso di abbassamento della pressione sono il ferro, l’acido folico e le vitamine B12 e C, che contribuiscono tutti a rafforzare le difese immunitarie e a donare maggiore energia all’organismo, energia che in alcuni casi può arrivare anche dalla caffeina, ma soprattutto dal ginseng.

Un’attenzione maggiore la dovranno avere coloro che fanno sport e si allenano anche quando fa molto caldo: attraverso il sudore si perde il potassio, un minerale fondamentale per il benessere dell’organismo. Esso va quindi recuperato e a tal proposito si consiglia l’assunzione di integratori a base di potassio e magnesio.

Consigli per chi soffre di pressione bassa

Infine, ci teniamo a fornire una lista di consigli extra per chi ogni anno all’aumento delle temperature assiste ad un calo della propria pressione arteriosa. Fare tesoro di alcune semplici regole rappresenta la migliore prevenzione.

  • Mantenersi idratati per tutto l’arco della giornata bevendo acqua naturale ed evitare di stare a lungo sotto il sole durante le giornate più calde.
  • Evitare di fare pasti abbondanti ed evitare altresì il consumo di bevande alcoliche; sono da preferire più pasti e spuntini durante il giorno, purché leggeri.
  • Mettersi a sedere ogni volta che si può per evitare di stare a lungo in piedi, cosa che può aumentare il senso di affaticamento e favorire altresì i capogiri.
  • Fare movimenti in modo lento, i cambiamenti bruschi e rapidi di posizione sono uno dei principali fattori che danno vita ad offuscamenti della vista e giramenti di testa. Si evince quindi che andrebbero evitati anche gli sforzi eccessivi e si dovrebbe privilegiare il riposo.
  • Mangiare qualcosa di salato e non di dolce in caso di debolezza; molto spesso viene consigliata una bustina di zucchero quando si ha la percezione di perdere i sensi, ma non è detto che possa essere utile!
    Infatti può far bene se vi è in atto un calo glicemico, che è sì una causa del calo di pressione, ma non l’unica. Quel che si consiglia di mangiare quando si ha un grande calo pressorio è un cracker salato, una fetta di prosciutto crudo o anche semplicemente bere acqua e sale perché il sodio contribuisce ad alzare la pressione.

Consulta su Farmaè i prodotti riferiti a questo argomento:

Misuratori di pressione:
https://www.farmae.it/pic-misur-pres-mobilerapid-972594182.html
https://www.farmae.it/familytest-sfigmo-con-fonedoscopio.html
https://www.farmae.it/omron-m3-misuratore-press-int-970422539.html

Prodotti naturali che alzano la pressione:
https://www.farmae.it/liquirizia-rdx-fascetti-100g.html
https://www.farmae.it/guarana-arkocapsule-90cps.html
https://www.farmae.it/ginseng-rosso-coreano-100cpr.html

Consigliati dal farmacista:
https://www.farmae.it/fitoginseng-50cps-vegetali.html
https://www.farmae.it/vitalmix-complex-12fl-10ml.html
https://www.farmae.it/swisse-magnesio-potassio24bust.html