Come favorire la crescita dei capelli nelle donne

Come recita un famoso proverbio “L’erba del vicino è sempre più verde”, siamo esseri profondamente influenzati dalle relazioni sociali e lo siamo sotto molteplici punti di vista, tra cui anche l’aspetto fisico. Per questo molto più spesso di quanto si voglia ammettere facciamo paragoni con le caratteristiche fisiche delle persone che conosciamo e nella maggior parte dei casi laddove abbiamo un piccolo difetto tendiamo a vedere la perfezione negli altri. Ecco per esempio che se i propri capelli crescono lentamente ci vediamo circondati da amici e conoscenti dalle chiome corpose, folte ed anche lunghissime.

Se il tuo desiderio è dare uno stimolo alla crescita dei capelli sei nel posto giusto perché in quest’articolo vogliamo svelarti i segreti per favorire proprio la crescita dei tuoi amati capelli, segreti che riguardano il tuo stile di vita. Se hai letto o anche solo sentito dire che i capelli crescono di 1,5 centimetri al mese, se non addirittura 1 millimetro al giorno, sappi fin da subito che non puoi avere garanzie di ottenere questo genere di risultati. Lo sottolineiamo non per dire che è impossibile, bensì per far presente che la crescita dei capelli è soggettiva, è personale, cambia da soggetto a soggetto. Inoltre, è variabile. Probabilmente lo hai già notato: il ciclo di vita dei capelli risente di numerosi fattori, come l’età, le condizioni climatiche, i ritmi di vita e l’alimentazione. Lo stress ed una dieta non equilibrata per esempio tendono a dare meno forza ai capelli, a rallentarne la ricrescita e, talvolta, a farli cadere. Allo stesso modo, anche i fisiologici cambiamenti comportati dall’età che avanza, come vedremo tra poco, hanno la loro influenza sullo stato di salute dei capelli.

Iniziamo quindi con il vedere che tipo di accorgimenti si possono avere a tavola per migliorare il proprio benessere generale ed accrescere la salute dei capelli. Il consiglio è di scegliere alimenti ad alto contenuto di minerali, proteine e vitamine del gruppo B, soprattutto B12, ed E che rispettivamente fortificano i follicoli piliferi aumentandone l’ossigeno e proteggono i capelli, svolgendo anche un’azione antiossidante. Nel dettaglio stiamo parlando di frutta, secca e di stagione, verdura, legumi, cereali, carne, salmone e pesce azzurro; si tratta quindi di alimenti già facenti parte della tipica dieta mediterranea che andrebbero quindi consumati con una buona frequenza così da rendere la propria alimentazione non solo sana, ma anche equilibrata.

Tale aspetto ben si lega, o meglio ben risponde, ai cambiamenti che l’organismo ed il corpo femminile si trova ad affrontare con l’arrivo della menopausa. Con questo vogliamo dire quindi che curare la propria l’alimentazione rappresenta una soluzione valida sempre, a tutte le età, ed utile per contrastare problematiche differenti. Ma prima di approfondire l’argomento dell’indebolimento dei capelli in menopausa ricordiamo che oltre a tutti questi fattori citati finora vanno prese in considerazione le proprie abitudini circa la cura dei capelli. Ti invitiamo quindi a scoprire le cattive abitudini che rovinano i capelli e ne rallentano la crescita, così da rivedere il modo con il quale ti occupi della tua chioma e dei prodotti che utilizzi.

Come rinforzare i capelli dopo la menopausa
Il momento della menopausa nell’arco della vita di una donna più che comportare dei cambiamenti, comporta degli sconvolgimenti, le cui conseguenze riguardano proprio il fisico e, quindi, necessariamente anche i capelli. L’invecchiamento del corpo e la diminuzione degli estrogeni agiscono sulla chioma rendendola più sottile; oltre che perdere gradualmente la pigmentazione naturale, i capelli diventano fragili e poco setosi, tendono cioè ad essere ispidi. Ancora, viene favorita la loro caduta ed è per questo che la crescita sembra rallentata, ma sappi che si tratta di un fenomeno naturale, fisiologico, che colpisce tutte le donne, seppur con qualche differenza.

Tuttavia, contrastare il diradamento e l’indebolimento dei capelli è possibile. Come già detto, è importante seguire le sane abitudini per quel che riguarda la cura quotidiana, lavaggio ed asciugatura con prodotti fortificanti, oltre che la propria alimentazione. Se la caduta è massiccia, il consiglio è quello di optare per un taglio di capelli corto, così da mascherare la perdita, ma anche per ridare un poco di vigore ai capelli stessi. L’alternativa meno economica prevede invece l’infoltimento o il trapianto di capelli, trattamenti che garantiscono ottimi risultati, ma che sono più invasivi.

In ogni caso, il consiglio migliore può arrivare dal proprio parrucchiere perché già conosce il tipo di capelli che si ha e sa offrire il tipo di trattamenti, anche a livello di eventuale colorazioni, più adatto.