Di nuovo in piscina: ecco come proteggersi dal cloro

Settembre è sinonimo di “addio vacanze, mare e spiaggia”, ma anche di rientro e di ritorno alla normalità e alla cose che caratterizzano la nostra vita quotidiana. Qualcuno lo vive come un trauma, altri con con più serenità.

In fondo è bello tornare a fare qualcosa che ci piace e che ci permette di rilassarci dopo una lunga giornata di studio e lavoro. Come ad esempio la piscina, un vero toccasana per il benessere di mente e corpo.

Una recente ricerca della University of Southern California, ha addirittura dimostrato che chi nuota con una certa regolarità presenta un rischio di morte inferiore anche del 50 per cento rispetto a chi, invece, sceglie la corsa e la camminata.

L’unica controindicazione della piscina, soprattutto per chi come te da mesi non la frequenta perchè ha potuto rilassarsi al mare o in montagna, è il cloro. Pur essendo molto importante, poiché funge da disinfettante e previene l’insorgenza di funghi e virus, può dare dei fastidiosi effetti collaterali.

Alla lunga, rischi di ritrovarti con occhi arrossati, capelli sfibrati e la pelle del corpo e del viso che tira, secca e priva di elasticità. Come proteggersi allora dal cloro? Ecco alcuni utili consigli.

Doccia prima e dopo la nuotata

Per proteggersi dal cloro è indispensabile farsi una doccia subito dopo la nuotata, senza l’utilizzo di detergenti, sia prima di entrare in acqua. Il cloro può alterare il pH dell’epidermide e ridurne la pellicola idrolipidica, quel sottile film di grasso che ricopre la pelle e la protegge dalle aggressioni esterne.

Per proteggersi dal colo è molto importante farsi la doccia prima di entrare in acqua, per due motivi: la pelle assorbe l’acqua pulita e, almeno per un po’, non riesce ad assorbire quella contenente il cloro; e poi perchè così facendo si lava via il sudore, la cui ammoniaca, a contatto con il cloro, produce una sostanza (cloramina) che può provocare reazioni allergiche.

La doccia completa a fine giornata con uno shampoo “nutriente”

A fine giornata, è d’obbligo la doccia completa. Mi raccomando, evita di usare acqua troppo calda: sgrassa troppo la cute, meglio l’acqua tiepida. No anche a saponi che hanno un’azione sgrassante: piuttosto usa prodotti poco schiumosi e che non aggrediscono la pelle.

Anche i capelli hanno bisogno di attenzione e di protezione dal cloro: ti consigliamo un prodotto che può essere utilizzato quando si ha la necessità di lavare i capelli frequentemente, ideale dopo l’attività sportiva o dopo aver nuotato in piscina.

È lo shampoo Timosint, che combina un efficace effetto detergente all’apporto di peptidi nutritivi. Lo trovi in vendita sul nostro shop.

Applica una crema barriera per il cloro

Dopo la doccia, per proteggersi dal cloro, è indispensabile applicare una speciale crema protettiva. Va bene sia quelle contenenti omega 3, che possono avere un effetto barriera per il cloro della piscina, sia gli oli contenenti vitamina E, che aiutano a ricostituire il film idrolipidico della nostra pelle.