Giornata mondiale dell’acqua 2024: “Water for Peace”

Il 22 marzo di ogni anno si celebra la Giornata mondiale dell’acqua (World Water Day), istituita dalle Nazioni Unite in occasione della Conferenza di Rio de Janeiro del 1992, durante la quale 172 Paesi hanno sottoscritto l’Agenda 21, un programma d’azione globale per lo sviluppo sostenibile. 

Il World Water Day è un invito a riflettere sul valore dell’oro blu, una risorsa che scarseggia ma di cui il Pianeta ha sete, con effetti drammatici sui territori e conseguenze devastanti che la collettività è chiamata a pagare a proprie spese, come dimostrano numerosi studi e ricerche a livello internazionale.

In perfetto accordo con l’Agenda 2030 dell’ONU, la Giornata mondiale dell’acqua ha l’obiettivo di sensibilizzare le istituzioni e l’opinione pubblica sul tema dell’emergenza idrica, promuovendo una gestione responsabile dell’acqua, da concepire come un bene prezioso da preservare, a beneficio di tutti.

Perché si celebra la Giornata mondiale dell’acqua?

La Giornata mondiale dell’acqua nasce per sensibilizzare le coscienze sull’importanza della risorsa idrica, un bene inestimabile e limitato, fondamentale per la biodiversità e l’equilibrio degli ecosistemi terrestri.

È un appuntamento annuale per celebrare l’oro blu, che costituisce circa il 70% del nostro Pianeta, ma è anche un’occasione per riflettere sulla crisi idrica che affligge molti Paesi del mondo, minacciando la salute, la sicurezza e il benessere di miliardi di persone.

Al centro dell’iniziativa vi è l’ambizione di raggiungere l’obiettivo di Sviluppo Sostenibile n. 6 dell’Agenda 2030 dell’ONU (garantire a tutta la popolazione l’accesso all’acqua e alle strutture igienico-sanitarie) al fine di migliorare le condizioni di vita del 40% della popolazione che lotta contro la scarsità idrica e dei 2 miliardi di persone che non hanno ancora accesso ai servizi igienici fondamentali.

Oltre a questo, la Giornata promuove la gestione responsabile e sostenibile dell’acqua, l’attuazione di politiche efficaci e l’adozione di tecnologie innovative per un futuro idrico sicuro per tutti, affrontando il tema non solo come una questione ambientale, ma come un imperativo etico e sociale che ci riguarda tutti da vicino.

Ogni anno, il World Water Day si focalizza su un tema specifico, esplora nuove dimensioni della crisi idrica e propone strategie e soluzioni per fronteggiare l’emergenza, chiamando all’appello governi, organizzazioni non governative, comunità locali e singoli individui e incoraggiandoli ad intraprendere azioni concrete.

Edizione 2024, “Water for Peace”

Il tema della Giornata mondiale dell’acqua 2024, “Water for Peace”, invita a riflettere sull’importanza strategica della risorsa idrica in un periodo storico come quello attuale, caratterizzato da tensioni geopolitiche e sfide ambientali senza precedenti.

Attraverso eventi, iniziative e campagne di sensibilizzazione di vario tipo, il World Water Day di quest’anno pone in evidenza la necessità di considerare l’acqua non solo come un bene vitale per l’esistenza, ma anche come un catalizzatore di pace e cooperazione internazionale.

L’acqua ha il potere di creare legami ma anche di generare conflitti. Quando scarseggia, è inquinata o inaccessibile, causa tensioni. Oltre 3 miliardi di persone nel mondo dipendono dall’acqua che attraversa i confini nazionali, eppure solo 24 nazioni hanno sottoscritto accordi di cooperazione per le risorse idriche condivise (fiumi, laghi, falde acquifere).

In molti Paesi, la mancanza di cooperazione transfrontaliera rappresenta una minaccia alla stabilità locale e internazionale. Inoltre, l’incapacità dei governi di fornire servizi idrici di base ai cittadini rischia di delegittimare gli Stati e innescare disordini sociali.

Nel contesto attuale, segnato da cambiamenti climatici estremi e da un’inarrestabile crescita della popolazione a livello mondiale, l’acqua emerge come strumento chiave per prevenire questi conflitti, a patto che venga gestita in modo responsabile. 

Il World Water Day 2024 invita a cooperare per preservare l’acqua e renderla accessibile a livello universale e promuove un uso equo e sostenibile di questa risorsa vitale, al fine di soddisfare il fabbisogno idrico di tutti e assicurare benessere collettivo e stabilità globale.

Il messaggio è riconoscere l’acqua come diritto umano fondamentale per costruire un futuro più stabile e prospero e cooperare a livello internazionale per accelerare i progressi verso lo sviluppo sostenibile.