Problemi di concentrazione? Ecco come rinfrescare la memoria

Quante volte ti è capitato di rimanere bloccato per minuti e minuti sulla pagina del libro che stai studiando? Oppure di non riuscire a scrivere più di tre righe consecutive del rapporto che devi consegnare al tuo datore di lavoro?

Beh, se la risposta è “parecchie”, significa che come migliaia e migliaia di persone hai problemi di concentrazione. Non ti devi preoccupare, non è nulla di grave e per risolverli basta adottare alcuni metodi che ti permetteranno di tornare attivo e produttivo.

Problemi di concentrazione: possibili cause
Non riesci a ricordarti ciò che ha appena letto, scrivi e scarabocchi in continuazione su un foglio di carta, ogni scusa è buona per distrarti. Questi sono i classici comportamenti chi riscontra problemi di concentrazione. Ma quali sono i fattori che possono causarli?

Il più comune è relativo alla stanchezza e alla poche ore di sonno accumulate. Se vieni da un periodo in cui ha dormito poco e male (per il caldo, perchè hai fatto tardi qualche sera di fila, perchè hai pensieri per la testa), il giorno ti sentirai assente e svogliato. Per riattivare il cervello, ti basterà recuperare il tuo ciclo del sonno e dormire almeno 7-8 ore a notte

Se non riesci a concentrarti forse è perchè vuoi troppe cose tutte insieme: essere “multitasking” va bene per gli smartphone, non per gli esseri umani. Cerca di organizzarti meglio e rinuncia a qualcosa: voler fare troppo potrebbe voler dire fare poco e male.

Infine ci sono ansia e stress, nemici numero uno della concentrazione. Cerca di rilassarti, fai un bel respiro e prova a lasciare da parte preoccupazione e cattivi pensieri. Ti sentirai meglio e tornerai ad essere produttivo nel lavoro o nello studio.

Rimedi efficaci se hai problemi di concentrazione

1) Migliora l’ambiente che ti circonda

Se stai preparando un esame o hai la fortuna di lavorare da casa, la prima cosa a cui devi pensare per evitare problemi di concentrazione è scegliere un ambiente rilassante che non ti procuri distrazioni.

Evita la biblioteca se sai che perderai tempo a salutare tutte le persone che conosci o se ogni mezza parola ti farà alzare la testa. Resta a casa e scegli un angolo silenzioso e fresco. Se può aiutarti, metti le cuffie e ascolta musica rilassante in grado di stimolare il tuo cervello.

2) Spegni smartphone e tablet

Beh, l’ho messa al secondo posto ma questa è la regina delle regole se vuoi combattere i tuoi problemi di concentrazione. Spegni il telefono, ma non per finta, fallo davvero. Se hai difficoltà a concentrarti, anche solo silenziarlo o togliere le notifiche potrebbe non essere sufficienti.

3) Cibi che aiutano a concentrarti

Se stai preparando un esame e sai che hai problemi di concentrazione, potrebbe essere una buona idea inserire alcuni cibi che possono migliorare le prestazioni del tuo cervello. Tra i più efficaci ti segnalo:

  • pesce azzurro: Sgombri, alici e sardine sono tra gli alimenti più ricchi di Omega 3, gli acidi grassi che svolgono una funziona specifica sul sistema nervoso centrale;
  • frutta secca: ricca di fenilalanina, che aiuta il cervello a produrre altre sostanze (dopamina, adrenalina e noradrenalina) fondamentali per migliorare memoria;
  • uova: ricche di colina, un mediatore del sistema nervoso centrale che affina le funzioni intellettive e combattel’invecchiamento precoce;
  • spinaci: verdura ricca di proprietà benefiche, come la luteina, un importante antiossidante che ha effetti positivi sulla memoria

4) Integratori alimentari

Esistono sul commercio diversi integratori alimentari appositamente studiati per chi ha problemi di concentrazione. Uno dei più efficaci e pratici è sicuramente Bioton Memoria E Concentrazione, Integratore a base di eleuterococco, ginkgo biloba, rhodiola rosea e alfa GPC.

Questo è solo uno dei tanti prodotti disposnibili sul nostro shop per combattere i problemi di concentrazione. Visita la sezione dedicata e scegli il prodotto più adatto a te!