Traumi sportivi, quali sono i più diffusi e come trattarli

Strong sporty woman suffering from pain in back in sport wear. Sports exercising injury. Closeup portrait with highlighted in red and empty copy space. Back view. The concept of medicine, massage, physiotherapy.

Tutti coloro che praticano attività sportiva, indipendentemente dal livello e dalla frequenza, sanno benissimo che prima o poi dovranno fare i conti con il dolore provocato da un infortunio.

Fare sport, è fuori da ogni dubbio, fa benissimo al nostro corpo e a tutti i suoi sistemi (cardiocircolatorio, respiratorio, articolare, muscolare), ma purtroppo non è un’attività completamente esente da rischi.

I traumi sportivi più frequenti e le possibili cause

A incidere sul tipo di trauma e sulla sua gravità è principalmente il tipo di disciplina svolta. Ad ogni modo, se si escludono gli infortuni dovuti a traumi diretti (molto comuni negli sport da contatto), i traumi più diffusi sono le infiammazioni, causate da microtraumi ripetuti nel tempo o dalla sollecitazione eccessiva di un apparato muscolo-tendineo che viene spinto oltre la sua capacità.

Come, ad esempio, la distorsione di caviglia, la classica storta che si verifica quando si atterra male su un piede dopo un salto, trauma tipico di chi gioca a basket o pallavolo.

Oppure i traumi alle ginocchia, come la lesione del legamento crociato o del menisco, frequente nei calciatori e negli sciatori. Passando poi per le tendiniti delle spalle, le famose cuffie dei rotatori, che si infiammano in chi nuota, gioca a tennis o a padel.

Si può dover fare i conti anche con alcune problematiche del piede, come l’infiammazione del tendine di Achille o la fascite plantare, molto diffuse in chi pratica il running con buona frequenza.

Senza dimenticare infine le problematiche muscolari vere e proprie: la contrattura, una contrazione involontaria di uno o più muscoli scheletrici; lo stiramento, lesione causata dall’eccessivo allungamento delle fibre muscolari; lo strappo, una lesione grave che comporta la rottura di alcune fibre che compongono il muscolo.

Possono essere molte le cause alla base di queste tipologie di traumi, ma ce ne sono alcune, particolarmente ricorrenti, dovute a situazioni che spesso hanno a che fare con la superficialità.

Come, ad esempio, una preparazione fisica non idonea per il tipo di attività che si sta per svolgere o, ancora più frequente, la mancanza di un riscaldamento specifico e ben eseguito.

Altre volte gli infortuni sono dovuti ad abbigliamento e calzature non adatte all’attività, oppure la presenza di condizioni ambientali avverse che possono favorire movimenti bruschi, violenti o innaturali, senza dubbio i più pericolosi.

Ultimo, ma non per ultimo, anche il recupero insufficiente dopo un precedente sforzo può favorire la comparsa di traumi più o meno gravi.

Terapia e recupero

Partiamo da un assunto banale ma necessario da specificare. In caso di infortuni o traumi particolarmente gravi, che possono portare a fratture, distorsioni, lesioni dei legamenti del ginocchio o di varie articolazioni, problematiche muscolari serie come gli strappi, è assolutamente indispensabile rivolgersi ad un medico specializzato che saprà fornirti la giusta diagnosi e la terapia più adatta alla tua situazione.

Anche una postura scorretta e lunghi periodi di sedentarietà, però, possono causare infiammazioni e dolori ai muscoli e articolazioni, senza dimenticare stress e tensione accumulati a livello somatico.

In questi casi, dopo un raccomandato consulto con il proprio medico, si può procedere a una terapia in grado di alleviare questi fastidi facendo uso di dispositivi medici specifici.

Una delle soluzioni di maggiore efficacia è rappresentata dall’applicazione di un cerotto medicato con farmaco antinfiammatorio non steroideo (FANS), che agisce su infiammazione e dolore di natura acuta e cronica in maniera continua e concentrata.

Tra quelli che puoi acquistare direttamente sul nostro shop online oggi ti consigliamo Brexidol. In caso di dolori muscolari e articolari, puoi provare Brexidol cerotto medicato. La sua azione prolungata per 24 ore dona sollievo per tutto il giorno.
Brexidol è sia antidolorifico che antinfiammatorio indicato in caso di mal di schiena, dolori cervicali, dolore alla spalla, articolari, tendiniti, sciatiche, anche legati a traumi sportivi.