Errori da evitare quando si è a dieta

L’arrivo della primavera e della bella stagione coincidono anche con il desiderio condiviso da molte persone in tutto il mondo: apparire belli e in forma. La prima cosa a cui pensa quando ci si convince di voler perdere qualche chilo, è di mettersi subito a dieta.

Di diete dimagranti ce ne sono di tutti i tipi (a zona, tisanoreica, Dukan, dissociata), ma trovare quella più adatta al proprio organismo non è così semplice. A prescindere dalla metodologia però, solitamente le indicazioni più generiche vanno bene per tutti (a meno che non tu soffra di qualche patologia o disturbo, allora è sempre bene consultare il proprio medico).

Oltre alla buona volontà, è importante sapere quali sono gli errori da evitare per far sì che si ottengano risultati concreti sin da subito. Ecco quelli più comuni commessi da tutti coloro che si mettono a dieta per la prima volta

1)Saltare i pasti

Potrà sembrarti una contraddizione ma è una delle regole base di ogni dieta. A colazione un caffè e via, a pranzo un’insalatina e magari fare un pasto solo a cena, sono comportamenti da evitare. Inizialmente si perderà peso, ma il metabolismo si adeguerà a queste ristrettezze e a lungo andare si perderà poco grasso continuando ad avvertire la fame.

Per dimagrire bene bisogna mangiare poco ma spesso (5 volte al giorno), seguendo il proprio fabbisogno energetico e adottando un’alimentazione a basso tenore calorico ma equilibrata. In pratica bisogna evitare diete di sole proteine o soli carboidrati a pranzo o cena, consumare tutti i giorni e in abbondanza frutta, verdura e alimenti integrali.

2) Non bere abbastanza

Ogni persona dovrebbe bere da 1,5 a 2 litri d’acqua al giorno. Perchè? Per mantenere idratato il corpo, per smaltire le scorie alimentari del metabolismo e mantenere la giusta temperatura. La disidratazione provoca stitichezza e per perdere peso invece è molto importante avere un’evacuazione regolare.

Se per te è faticoso bere tutta quest’acqua, puoi aggiungere del succo di limone, chinotto, tamarindo o altre sostanze che rendono l’acqua più gustosa. L’importante, ovviamente, è non aggiungere zucchero.

3) Dormire poco

Accumulare meno ore di sonno rispetto a quelle necessarie può causare parecchi problemi alla salute dell’organismo. Anche il metabolismo ne risente: diversi studi associano infatti l’aumento di peso alla mancanza di sonno.

Dormendo poco l’organismo produce più grelina, sostanza che stimola l’appetito: di conseguenza nelle ore di veglia si avrà più fame e si tenderà a mangiare di più.

4) Non fare attività fisica

Un altro degli errori da evitare quando si è a dieta è pensare che mangiare poco e sano basti per perdere peso. Il movimento è fondamentale, ma è bene sapere che per dimagrire bisogna svolgere allenamenti a bassa intensità e lunga durata.

In questo senso un’ora di camminata al giorno costituirebbe un vero e proprio toccasana per l’organismo. Oltre ad accelerare il metabolismo e migliorare il benessere cardiocircolatorio, è stato dimostrato che la camminata può ridurre l’indice di massa corporea dell’11%.

Occhio però: per camminata non si intende una semplice passeggiata, ma un allenamento vero e proprio. Per avere gli effetti sopracitati è necessario camminare a ritmo sostenuto, con l’abbigliamento adatto e indossando scarpe da ginnastica. Se non l’hai mai fatto, puoi iniziare con due sedute settimanali da venti minuti ciascuna senza dare troppa importanza alla velocità.

5) Eliminare zuccheri e grassi

Un altro errore da evitare quando si è dieta bandire totalmente zuccheri e grassi. I grassi di origine animale e vegetale, se consumati nelle giuste quantità, sono indispensabili anche in una dieta dimagrante.

Stimolano il sistema cardiovascolare e il sistema immunitario, inoltre sono parte fondamentale delle membrane cellulari di tutti i tessuti. Se elimini completamente i grassi, il metabolismo utilizzerà le proteine come energia impoverendo sia la massa magra che i muscoli: risultato? Invece di dimagrire continuerai ad ingrassare.

Nella tua dieta includi quindi i grassi del pesce e quelli vegetali (olio d’oliva) e come zuccheri consuma frutta, frutta secca e cereali.