Orecchie tappate, i consigli per risolvere facilmente il problema

Quella di avere le orecchie tappate è una sensazione molto nota a tutti coloro che si recano in montagna, praticano immersioni subacquee o prendono l’aereo. Ciò si verifica per effetto di variazioni di quota che comportano rapidi cambiamenti di pressione.

Eppure può capitare di avere le orecchie tappate anche in assenza di una delle situazioni sopra elencate, ma questo non cambia il fastidio (e a volte il dolore) che può provocare questo disturbo.

Le cause che portano ad avere le orecchie tappate, disturbo che in gergo medico viene chiamato barotrauma dell’orecchio, possono essere diverse.

Il raffreddore è senza dubbio la più comune: quando ci troviamo in condizione di raffreddamento, influenza o infezione delle vie aeree, il nostro organismo reagisce attraverso la produzione di muco, che invade le trombe di Eustachio (condotti che collegano l’orecchio medio alla faringe e alle vie aeree) provocando l’intasamento delle orecchie.

Conseguenza del raffreddore e causa di orecchie tappate è anche l’otite: infiammazione per la quale l’orecchio medio è bloccato a causa dell’accumulo di muco, compare a seguito di un’infezione che colpisce le vie respiratorie. Si manifesta con dolore alle tempie, mal d’orecchio, mal di gola e tosse grassa.

Un’altra causa abbastanza comune è la formazione di un tappo di cerume, sostanza che svolge una funzione protettiva e lubrificante del condotto uditivo. Di solito il cerume si scioglie attraverso la quotidiana detersione, ma in alcune condizioni può accumularsi eccessivamente e andare ad ostruire la porzione esterna dell’orecchio fino a premere sopra il timpano.

È quindi molto importante fare attenzione a come ci si prende cura dell’igiene delle proprie orecchie. Seppur usati da tutti, bisognerebbe bandire i famosi bastoncini di cotone, che spingono il cerume in fondo al condotto uditivo e possono lasciare residui che non fanno altro che peggiorare la situazione.

Per una corretta igiene bisogna usare semplicemente acqua tiepida emulsionata con un olio emolliente, che scioglie il cerume in modo più naturale e non invasivo.

Può capitare infine che alcune problematiche legate all’apparato muscolo-scheletrico dell’articolazione temporo-mandibolare si riversino sull’apparato uditivo, provocando sensazione di orecchio tappato.

Il motivo può essere legato ad un coinvolgimento del nervo acustico sottoposto a pressione di natura muscolare, ad esempio un irrigidimento dei muscoli del collo. In questi casi il problema può essere risolto grazie all’intervento di un fisioterapista o un chiropratico.

Curare e prevenire le orecchie tappate

Se il disturbo è causato da un’infiammazione delle vie respiratoria, si possono utilizzare dei decongestionanti nasali che possono limitare la sovrapproduzione di muco. Nel nostro shop online puoi trovare un prodotto pensato per questa specifica situazione.

Isomar Spray è un decongestionante a base di acqua di mare e acido ialuronico. Consigliato sia per gli adulti che per i bambini, agisce favorendo lo scioglimento del muco in eccesso e la liberazione delle vie aeree.

Può essere utilizzato più volte al giorno e non produce effetti da sovradosaggio. Se il problema invece è da attribuirsi a un tappo di cerume, Isomar Orecchie Spray è il prodotto ideale.

Se sei particolarmente predisposto ad accusare questo disturbo, la prevenzioni ricoprie un ruolo fondamentale per evitare di avere le orecchie tappate. In questo caso bastan davvero alcuni semplici accorgimenti:

– se ti trovi in aereo evita di addormentarti in fase di decollo e atterraggio e mastica un chewing gum;
– se fai immersioni, immergiti e risali sempre molto lentamente per adattarsi alla nuova pressione;
– non usare i cotton fioc
– cura sempre il raffreddore