Pancia gonfia e gas intestinali: le cause e i consigli per ritrovare il benessere

Quello del gonfiore addominale, dovuto alla presenza dei cosiddetti gas intestinali, è un fastidio molto comune che può presentarsi a qualsiasi età. I batteri presenti nell’intestino producono ogni giorno da mezzo litro a un litro e mezzo di gas, che normalmente vengono eliminati senza difficoltà.

Il problema del gonfiore intestinale si presenta quando questa produzione diventa eccessiva e l’organismo ha difficoltà a smaltirli. Le cause della presenza di aria nell’intestino possono essere molteplici:

  • stress
  • colite o stitichezza
  • conseguenza di gastrite o duodenite
  • diverticolite
  • malattie del fegato
  • disordini e intolleranze alimentari
  • consumo eccessivo di bevande gassate

Stress e cattiva alimentazione restano indubbiamente le prime cause della pancia gonfia. Si tratta infatti spesso di un problema a base emotiva: a causa della vita frenetica, dei problemi quotidiani e delle varie preoccupazioni, molte persone “scaricano” la propria emotività sul colon, andando incontro a disturbi come stitichezza o una diarrea che si manifestano solitamente con il gonfiore addominale.

Anche un’alimentazione non adeguata può provocare pancia gonfia, in particolare i pasti veloci e gli alimenti più complicati da digerire. Un’altra causa può essere legata a problemi gastrici come gastriti o duodeniti: se il cibo non progredisce correttamente in quanto non ben digerito, può irritare le pareti del colon causando gonfiore.

Ci possono essere infine problematiche legate al fegato, la ghiandola per eccellenza implicata nella digestione. Un fegato che non funziona perchè afflitto da alcuni disturbi (come i calcoli della colecisti), crea un prodotto della digestione alterato che può influenzare la parete addominale.

Consigli e rimedi per la pancia gonfia

Come spesso accade quando si parla di salute, il primo rimedio riguarda l’alimentazione. Stavolta però il consiglio è meno “banale” del solito, perché tra gli alimenti da evitare se accusiamo pancia gonfia e presenza di gas intestinale ci sono proprio e frutta verdura.

Da evitare perchè, in caso di alvo irregolare, sono quelli che più velocemente vanno in putrefazione provocando di formazione di gas maleodoranti e fastidiosi. Da evitare soprattutto la frutta, in quanto ricca di zuccheri che possono fermentare nell’intestino.

Meglio fare a meno anche di legumi, cipolle, latte, oltre che, ovviamente, cibi fritti, conservati, precotti e in scatola, insaccati e dolci, specie quelli contenenti creme o panna.

Per quanto riguarda invece la dieta da seguire, nei periodi di infiammazione bisogna preferire cibi cotti al vapore o lessati (patate e carote), piatti di carne e pesce cotti ai ferri e la frutta cotta (mele, pere e prugne).

È consigliata anche l’assunzione di estratti vegetali come camomilla, melissa, passiflora o zenzero, che favoriscono l’eliminazione dei gas in eccesso. Vanno bene anche i probiotici (il bifidobacterium lactis NH019 e lactobacillus acidophilus NCFM), fermenti lattici vivi che favoriscono l’equilibrio della flora intestinale aiutando l’intestino.

In alternativa si può optare anche per alcuni integratori specifici. Tra i migliori a disposizione sul nostro shop online c’è Sinaire Galu Forte, integratore alimentare a base di alfa-galattosidasi.È indicato nei soggetti sensibili ai gas intestinali, in particolare per quelli che consumano abitualmente elevate quantità di cereali, legumi, frutta e verdura.