Regole e consigli per una corretta idratazione della pelle

L’acqua è un elemento indispensabile per il benessere di praticamente tutti gli organi del corpo umano, compresa la pelle. Quando si parla di idratazione cutanea, si intende la quantità d’acqua presente all’interno dei vari tessuti.

La pelle infatti si compone di più strati: l’epidermide, il derma e il sottocute, a loro volta composti da molteplici strati. Il più esterno è lo strato corneo, composto in media da 20 sotto-strati di cellule morte che vengono regolarmente eliminate con un processo chiamato desquamazione.

Le cellule che compongono lo strato corneo sono tenute insieme dai lipidi epidermici, sostanze essenziali per la salute della pelle: oltre a creare un’importante barriera protettiva, favoriscono infatti la sua idratazione. Quando vengono a mancare, la cute può diventare secca, tirata e ruvida.

Sono diversi i fattori che possono provocare la carenza di idratazione: l’invecchiamento; l’ambiente, soprattutto un ambiente secco può determinare una riduzione del quantitativo di acqua presente nella pelle; il fumo; l’esposizione ripetuta e prolungata ai raggi solari; l’inquinamento, che deposita sulla pelle sostanze chimiche e aggressive che ne occludono i pori impedendole di respirare. Condizioni che possono portare a un indebolimento della barriera cutanea.

I gesti quotidiani per mantenere la pelle idratata

La disidratazione può interessare tutti i tipi di pelle: anche una pelle grassa può accusare carenza d’acqua, ma attraverso semplici gesti quotidiani possiamo evitare che pelle diventi secca e ruvida.

Il primo consiglio è quello di utilizzare saponi delicati, formulati con ingredienti naturali e non aggressivi per la pelle. Un aspetto spesso sottovalutato è legato all’acqua calda: meglio evitarla, o quanto meno limitarla il più possibile.

Un altro errore comune, viene commesso solitamente quando ci asciughiamo il viso: non strofinare con l’asciugamano, ma tampona la pelle delicatamente.

È evidente che a tutte queste buone abitudini vada aggiunta l’applicazione quotidiana di una crema idratante scelta in base alle caratteristiche e allo stato di salute della propria pelle.

La pelle disidratata provoca sensazione di tensione e pizzicorio, manca di luminosità e tende a screpolarsi facilmente, quindi il consiglio è quello di applicare creme idratanti particolarmente grasse.

La pelle secca presenta delle piccole rughe e una sensazione tipica di “pelle che tira”, dovuta alla mancanza di elasticità. A differenza della pelle disidratata, la pelle secca ha una maggior carenza di lipidi, ma anche in questo caso il consiglio è quello di utilizzare creme molto grasse che vadano a ripristinare quantitativo di lipidi presenti nella pelle, per mantenere quindi un buono stato di idratazione.

Tra i numerosi brand, oggi ti consigliamo, la linea per l’idratazione e la detersione del viso di Neutrogena® (sul nostro sito la trovi cliccando qui) combina tecnologia esclusiva e acido ialuronico per mantenere la pelle idratata tutto il giorno. Una linea completa di prodotti per la cura della pelle, che include maschera da notte, siero, crema gel, acqua gel e acqua micellare.