Vitamina C: a cosa serve e dove trovarla

Conosciuta anche con il nome scientifico di acido ascorbico, la vitamina C è una sostanza necessaria per la normale crescita di cellule e tessuti e per e la loro salute. Di fatto è un micronutriente, una molecola richiesta dell’organismo soltanto in piccole quantità, ma che risulta fondamentale per il suo benessere.

Purtroppo non è possibile immagazzinarla nell’organismo facendone scorta ed essendo una sostanza idrosolubile (si scioglie in acqua), il nostro corpo la espelle attraverso le urine. L’unico modo per avere sempre a disposizione la quantità raccomandata, è assumerla attraverso l’alimentazione.

A cosa serve la vitamina C?

Fondamentalmente sono tre le funzioni principali della vitamina c:

  • antiossidante: contrasta i danni causati dai radicali liberi, considerati uno dei principali responsabili del processo di invecchiamento delle cellule
  • assorbe il ferro, in particolare di quello presente negli alimenti di origine vegetale che risulta più difficile da assorbire per l’organismo. La presenza di vitamina C però aumenta la biodisponibilità di questa tipologia di ferro ed è per questo motivo che sarebbe meglio condire le verdure a foglia verde, come gli spinaci, con del succo di limone
  • favorisce la sintesi di collagene, un componente importante della pelle, dei legamenti e dei vasi sanguigni; la vitamina c partecipa anche alla guarigione delle ferite e alla formazione delle cicatrici, mantenendo in salute anche cartilagini, ossa e denti

Carenza: cause e sintomi

La carenza di vitamina c è da sempre associata allo scorbuto, patologia caratterizzata da fragilità ed emorragia capillare, problemi alla pelle e perdita dei denti, tutte conseguenze da attribuire alla carenza di collagene.

Anche se oggi lo scorbuto è quasi completamente scomparso, una carenza di vitamina C può manifestarsi comunque con difficoltà digestive, epistassi (sangue dal naso), anemia e lenta cicatrizzazione delle ferite. Anche lo smalto dentale può indebolirsi, pelle e capelli possono seccarsi e le articolazioni gonfiarsi e causare dolore.

Dieta e integratori: dove trovare la vitamina c

Gli alimenti che contengono la maggior quantità di vitamina C sono frutta e verdura. Primi tra tutti gli agrumi (arance e pompelmi), ma anche frutti di bosco, melone, kiwi, anguria. Tra i vegetali in cui si trovano quantità significative di vitamina C segnaliamo peperoni, asparagi, spinaci, broccoli, cime di rapa, cavoli e cavolfiori, patate e pomodori.

Quando l’alimentazione non è sufficiente, si può ricorrere all’assunzione di integratori ricchi di vitamina C, ottimi alleati per rinforzare le difese immunitarie durante l’inverno e prevenire i cosiddetti malanni di stagione.