Integratori alimentari: quale scegliere?


integratori-alimentari

La salute è l’aspetto più importante della nostra vita e per vivere sani è fondamentale seguire un’alimentazione quanto più corretta possibile. Essa si può avere attraverso una dieta completa e variegata, basata cioè sull’apporto equilibrato di tutto ciò di cui il nostro organismo ha bisogno: acqua, sali minerali, vitamine, proteine, grassi, carboidrati, intesi come zuccheri ed amidi.
Ognuno di essi svolge una precisa funzione nell’organismo, ma nell’insieme contribuiscono tutti al sostenimento energetico e al mantenimento strutturale del corpo. Con questo ci riferiamo alla crescita e alla sostituzione di quelle parti del corpo che vengono consumate o eliminate, come il sudore, le urine, ma anche le unghie e i capelli per esempio. Parte di questo sostenimento può arrivare anche dall’interno, cioè dall’organismo stesso, in quanto il corpo è in grado di compiere alcune trasformazioni utili, come quella degli amidi in zuccheri, gli aminoacidi delle proteine in aminoacidi e molte altre ancore. Quel che non può fare è generare dal niente degli elementi chimici, essenziali anch’essi per la propria salute. Elementi come il calcio, il sodio, il potassio ed il ferro per esempio si possono ricevere solamente attraverso gli alimenti, oppure con gli integratori alimentari.

Infatti, come suggerisce il nome stesso, si tratta di sostanze nutrienti che vanno ad integrare l’alimentazione. Essi rappresentano una fonte concentrata di vitamine, sali minerali ed altri ingredienti, molti dei quali di origine vegetale, e sono consigliabili in quei casi in cui si soffre di una carenza nutrizionale e in quelle situazioni di lacune che non possono essere risolte variando il proprio regime alimentare. Si evince quindi che sono utili in tutti i casi in cui vi è una carenza di vitamine, sali minerali, proteine, omega 3, calcio e magnesio, così come nei casi in cui si vuole perdere peso o aumentare la propria massa muscolare. Ecco che le principali categorie di integratori alimentari mirano a colmare queste mancanze e a supportare l’organismo nelle situazioni presentate.
A tal proposito si rendono necessarie due considerazioni: la prima è che, nonostante si parli di salute, carenze energetiche e disturbi vari, gli integratori non sono medicinali e possono quindi essere acquistati liberamente senza ricetta, la seconda è che tuttavia un parere di un medico può avere i suoi vantaggi, soprattutto se si sta facendo per la prima volta approccio agli integratori. In particolar modo, delicato è l’argomento degli aminoacidi, utilizzati soprattutto dagli sportivi: il consulto di un medico è necessario.

Per ogni tipo di integratori sono, ovviamente, disponibili, tantissime opzioni differenti e non sono intercambiabili. Una non vale l’altra, né si possono scegliere a caso o in base al prezzo. Affinché si abbiano dei risultati, ma soprattutto dei benefici, è sì importante seguire i dosaggi indicati, ma anche scegliere degli integratori che abbiano dei gastroprotettori o altre sostanze nutritive che a lungo andare non provochino fastidi o altri problemi.
Serve quindi capire come funziona l’organismo e propendere per quegli integratori che sono formati da molteplici co-fattori, i quali aiutano sia l’efficacia che l’assorbimento. Per questo ad esempio si sente spesso parlare di integratori multivitaminici che, a differenza di quelli con una sola vitamina, consentono di metabolizzare in maniera più completa le sostanze nutritive. Quest’aspetto va tenuto in considerazione soprattutto in relazione al soggetto che farà uso dell’integratore. Infatti, anche in base all’età e al sesso del soggetto, potrebbero non andar bene tutti gli integratori.
Vi è inoltre da effettuare delle scelte differenti a seconda del risultato che si vuole ottenere, perché molto spesso gli integratori sono inseriti all’interno di un percorso di dimagrimento o di aumento muscolare e performance fisiche. In ambito sportivo molti sono le persone che ricorrono agli integratori per avere forza ed energie maggiori.

Integratori energetici: come si intuisce dal nome, questi prodotti forniscono un’adeguata integrazione energetica; principalmente sono composti da zuccheri semplici ed altri elementi integrati con vitamine del gruppo B e con la vitamina C.

Integratori idrosalini: sono prodotti utili per raggiungere il dovuto fabbisogno di sali minerali; sono particolarmente indicati per chi tende a sudare molto, soprattutto quindi durante l’estate.

Integratori proteici e a base di aminoacidi: essi servono per costruire i tessuti muscolari, infatti sono largamente utilizzati da chi pratica sport. In particolare si rintracciano qui tre classi di prodotti differenti: a base di aminoacidi ramificati, a base di aminoacidi essenziali, e a base di derivati degli aminoacidi, come la creatina per esempio. Per questo tipo di integratori è sempre consigliato consultare il parere del proprio medico di fiducia.

Integratori vitaminici e multivitaminici: a base di una singola vitamina, oppure più di una, questi integratori colmano le carenze vitaminiche. A differenza degli integratori proteici e a base di aminoacidi, il loro consumo è molto più libero, non presenta particolari controindicazioni ed è suggerito anche come abitudine quotidiana salutare, valida anche per chi non soffre di carenze vitaminiche.

Integratori nutrizionali: possiamo far rientrare in questa categoria tutti gli altri integratori che offrono un sostenimento nutrizionale e che svolgono azioni antiossidanti e di protezione verso i radicali liberi.